in

8 consigli sulla masturbazione per raggiungere un incredibile orgasmo

consigli masturbazione

La masturbazione a volte può sembrare scoraggiante. Anche se lo fai da anni, potresti avere problemi a raggiungere l’orgasmo o chiederti se la tua tecnica potrebbe essere migliorata. Ho 25 anni e mi masturbo solo da quando ne avevo 19, il che sorprende la gente, dato che sono un educatore sessuale che vende sex toys per vivere. Ancora oggi, mi ritrovo a sentirmi consapevole di come posso essere così “sistemata” quando si tratta di autoerotismo: mi accoccolo sotto un piumone pesante, prendo la mia bacchetta e un dildo, e lo faccio.

In definitiva, però, mi sento felice di avere un modo affidabile per eccitarmi. So dalla mia esperienza di educatore che ci sono molti, molti altri che devono ancora trovare un modo che gli piace fare. Forse anche tu ti senti frustrato riguardo alla masturbazione, e stai cercando un modo per entrarci o per godertela di più. Forse ti masturbi già, ma non ti senti soddisfatto della tua pratica.

La prima cosa che voglio che tu sappia è che, ovunque tu sia, non sei solo. Consolati con il fatto che molti di noi stanno ancora cercando di capire come diavolo darsi piacere alle proprie condizioni, e che anche un “esperto di sesso” come me ha bisogno di consigli di tanto in tanto. Detto questo, tuffiamoci in alcune cose da ricordare mentre ci riappacifichiamo con… noi stessi!

1. C’è più di un modo per stimolarsi

A tutti noi piace essere toccati in modi diversi, e a volte, non siamo nemmeno sicuri di quali siano finché non li sentiamo. Quando ci prendiamo il tempo di esplorare da soli, però, sia la nostra vita sessuale da soli che quella in coppia ne beneficiano. Reperto A: Ho bisogno di un’intensa pressione o vibrazione per eccitarmi, ma i miei partner sessuali per i primi cinque anni della mia vita sessuale hanno eseguito solo leggeri, fluttuanti sfregamenti e solleticamenti o cunnilingus – che odiavo. Alla fine, attraverso molte prove ed errori, ho capito il mio amore per l’intensità e mi sono comprata una grande bacchetta magica con cui scuotere amorevolmente il mio clitoride.

Ma ricordate: Siamo tutti diversi. Condivido la mia esperienza per illustrare che potresti essere frustrato dalla masturbazione semplicemente perché hai provato lo stesso metodo più e più volte senza successo. A due persone non piacciono esattamente le stesse cose. Potresti preferire lo sfregamento, i pizzicotti, il solletico, i movimenti circolari, le carezze su e giù o da un lato all’altro, o anche i leggeri schiaffi – ma non lo saprai mai finché non li proverai tutti.

2. Datti del tempo senza pressione per esplorare

Se conosci i tipi di stimolazione che non ti piacciono, sei già sulla buona strada per capire cosa ti piace. Il processo di eliminazione richiede coraggio, determinazione e pazienza, e a volte ci vogliono alcuni fallimenti per trovare un successo. Concediti blocchi di tempo ininterrotto per esplorare il tuo corpo, e non fare pressione per raggiungere l’orgasmo entro la fine. Se succede, bene! Se no, stai raccogliendo informazioni preziose su come farti sentire alla grande.

3. Guarda gli altri e impara

I media tradizionali ci vendono una rappresentazione molto rigida e irrealistica della masturbazione. Se la masturbazione “femminile” è ritratta, di solito è fuori dalle telecamere, sotto le coperte, o immediatamente orgasmica. È anche difficile trovare rappresentazioni sincere dell’auto-piacere nel porno mainstream.

4. Usa un sex toys

Il sesso in solitaria può assolutamente coinvolgere dei sex toys! Dopo tutto, nessun umano ha mani o genitali vibranti. I vibratori usano motori rotanti per creare sensazioni rumorose e ronzanti che possono essere deliziose sia internamente che esternamente. Possono anche stimolare porzioni più profonde del clitoride se si applica abbastanza pressione o si ha un vibratore molto forte.

Penso che i sex toys siano come gli applicatori di trucco: Alcuni di noi usano Beautyblender, alcuni usano pennelli per fondotinta, e alcuni di noi usano le dita – tutti i metodi ottengono il lavoro fatto, solo in modi diversi, e va bene preferire un metodo piuttosto che un altro se ottiene il lavoro fatto meglio per te. Sfortunatamente, c’è molto mito e stigma che circonda i vibratori, per esempio, che l’uso del vibratore “rovinerà” il sesso senza vibratore (non è vero). Alla fine della giornata, dovresti assolutamente usare un giocattolo se questo è il tipo di stimolazione che desideri. Dildo e vibratori sono anche strumenti di auto-affermazione – come gettoni fisici per ricordarvi che il vostro piacere è importante e per aiutarvi ad ottenerlo.

Personalmente, mi sentivo in imbarazzo per il fatto che non potevo venire facilmente senza un vibratore gigante. Ma poi ho capito che questo non significava che ci fosse qualcosa di sbagliato in me; è solo il modo in cui il mio corpo funziona. Per di più, mi stavo convincendo a credere al mito patriarcale che un cazzo dovrebbe essere l’unica cosa di cui ho bisogno per venire. Se i giocattoli suscitano il tuo interesse, sfoglia le opzioni online o fai una visita al tuo negozio locale di prodotti sessuali.

5. Non esiste “ troppo lubrificante”

Non importa che tipo di stimolazione ti piace, il lubrificante è un must-have. Non è solo per le persone in postmenopausa o per le cose del culo, come ho sentito molti estranei al lubrificante affermare. Anche se vi autolubrificate in quantità massicce, un buon lubrificante vi permetterà di mantenere uno scorrimento senza attrito in modo da non sentirvi indolenziti o bruciati dopo il gioco. Il lubrificante a base d’acqua è compatibile con tutti i materiali ed è senza pasticci (ma alla fine evaporerà e dovrà essere riapplicato se siete in preda a una lunga sessione). Il lubrificante al silicone è un’alternativa sicura per il corpo che è compatibile con tutti i materiali tranne il silicone (il silicone liquido può degradare il solido). È sicuro per l’interno e l’esterno del corpo, però, così come per le barriere del sesso sicuro come i preservativi. Dura anche molto più a lungo della maggior parte dei lubrificanti a base d’acqua perché rotola lungo la superficie della pelle e alla fine sparisce (il lubrificante a base d’acqua si assorbe nella pelle se non evapora). Come educatore sessuale, trovo che la mancanza di lubrificante è spesso la migliore soluzione per una masturbazione scomoda o dolorosa (e per il sesso in coppia) – quindi non trattenetevi. Riempite di lubrificante tutti gli orifizi.

6. Iniziate dall’esterno e fatevi strada verso l’interno

Quale parte di noi stessi dovremmo iniziare ad esplorare, allora? C’è molto clamore sulla sensibile parete anteriore della vagina, conosciuta anche come punto G. Se devi ancora trovare ciò che il tuo corpo desidera, però, il punto G non è il posto più intuitivo per iniziare. Consideriamo il clitoride, l’unico organo umano dedicato esclusivamente al piacere. È omologo al pene, ma la maggior parte di esso è interno – il glande simile a un bottone che probabilmente pensate sia il vostro clitoride è in realtà solo una piccola parte dell’intera struttura, che ha la forma di un osso. (Non che il glande non abbia il suo peso: ha almeno 8.000 terminazioni nervose, circa il doppio di quelle del pene).

Il tessuto erettile spugnoso del punto G si trova a circa due pollici nell’apertura della vagina, ma potresti non essere davvero in grado di sentirlo prima di essere eccitata e il tessuto si gonfia. Potresti anche avere difficoltà a trovare il tuo clitoride quando non sei eccitata, per questo motivo. Tuttavia, a differenza della stimolazione del punto G, la stimolazione del clitoride di solito produce sensazioni deliziose all’istante.

7. Stimolazione

Il mio clitoride quasi si ritrae nel mio corpo e si nasconde sotto il cappuccio clitorideo, che è anche uno strumento molto pulito per una stimolazione esterna varia: E’ molto diverso toccare l’area esterna, simile a un pisello, con la testa, piuttosto che stimolarla indirettamente. (Raccomando assolutamente di concentrare la vostra attenzione all’esterno prima di preoccuparvi dell’interno – questo aiuterà solo l’esplorazione interna in seguito). Strappare indietro il cappuccio clitorideo e toccare direttamente il clitoride esterno può essere una stimolazione eccessiva – proprio come può essere doloroso stimolare direttamente la “testa” del pene dopo aver strappato indietro il prepuzio. Una delle tante bellezze del cappuccio clitorideo (e del prepuzio) è la capacità di stimolare indirettamente il glande (un altro nome per il clitoride esterno o testa del pene).

Mi ci è voluto molto tempo per capire che personalmente preferivo questo tipo di stimolazione indiretta – ma tu potresti amare andare in città sul tuo clitoride esposto. Esplorate fino a trovare un modo che funziona per voi. Poiché le mani sono lo strumento sessuale più versatile del mondo, puoi sperimentare sia la stimolazione ampia che quella mirata. Usando due o tre dita piatte o anche il palmo della mano si disperde la pressione, e separando il dito indice e medio e premendoli lungo l’apertura vaginale si possono stimolare i tessuti più profondi delle gambe del clitoride.

Sperimenta con movimenti avanti e indietro, su e giù o circolari, e vai dove ti porta la tua intuizione. Se sei sempre stata una persona che si masturba a pancia in giù, prova a trovare dei modi per stimolarti sulla schiena – o anche in piedi. A volte mi assegno il compito di tentare semplicemente di tenere gli occhi aperti per tutto il tempo, o di non concentrarmi sul soffitto sopra di me (seriamente). Ho anche fissato un semplice obiettivo per me stesso di diventare comodo con la masturbazione nella vasca da bagno – fino a poco tempo fa, non mi sono mai preoccupato di provare. Piccoli passi che ti portano brevemente fuori dalla tua zona di comfort incoraggiano il tuo cervello ad adattarsi, rendendoti un masturbatore ancora più versatile.

8. Oltre la camera da letto

Guarda, il sesso ci viene venduto come centrato sulla penetrazione e incentrato sul pene nella vagina. Il fatto è che quel tipo di sesso di solito fa molto di più per il proprietario del pene. Alcune persone con la vagina temono di essere “rotte” se il rapporto penetrativo non fa per loro, ma indovinate un po’? La maggior parte dei possessori di vagina ha bisogno della stimolazione clitoridea per raggiungere l’orgasmo. Sì, è davvero divertente giocare con il punto G e altre aree come il fornice anteriore (noto anche come “punto A”), una zona sensibile annidata tra la cervice e la parete vaginale anteriore. Ma molte persone non godono pienamente di questi tipi di gioco a meno che non siano accoppiati con la stimolazione clitoridea.

Purtroppo, la masturbazione non è qualcosa di cui siamo incoraggiati a parlare. Anche la più completa educazione sessuale può omettere i passi effettivi per raggiungere il piacere. Anche se ti senti a tuo agio a parlare di sesso con un genitore o un mentore, probabilmente non sei entusiasta di chiedere loro i loro consigli personali per il sesso da soli.

A volte, i nostri blocchi stradali derivano da qualcosa di diverso da una mancanza di auto-esplorazione, ed è utile parlare con un terapeuta di altre cose che potrebbero essere sulla nostra strada. Ho scoperto che un terapeuta sessualmente positivo è stata una risorsa inestimabile per me come perseguire una vita sessuale sana e soddisfacente. Suggerisco sempre di cercare un professionista LGBTQIA+-friendly: Anche se vi identificate come etero, i professionisti che sono esperti in una serie di questioni di sessualità possono essere più sensibili ai vostri bisogni e più a loro agio nel parlare di sesso. Se le vostre preoccupazioni sono più fisiche, non esitate a consultare un professionista medico, soprattutto se vi capita di provare dolore con la stimolazione sessuale.

La cosa più importante è che siate dolci e gentili con voi stessi, e allontanatevi dal pensiero orientato all’obiettivo nella vostra masturbazione. Qualsiasi forma di auto-amore e di esplorazione che ti fa sentire bene è una cosa meravigliosa.

Written by Giovanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sesso migliore

Come migliorare le tue prestazioni sessuali

seduzione

3 potenti consigli di seduzione per gli uomini